Logo Step-net

ACCADEMIA DEL TALENTO
Attività, Laboratori
www.steptalentacademy.it

CENTRI PER LA PLUSDOTAZIONE
Medici, Psicologi
www.stepcare.it

SCUOLE IN RETE
Formazione, Didattica
www.stepgate.it

CTS GIFTED aps
Care, Talent, Support
scopri ctsgifted

VII CONVEGNO SCIENTIFICO  INTERNAZIONALE - ISCRIZIONI CHIUSEVII CONVEGNO SCIENTIFICO INTERNAZIONALE - ISCRIZIONI CHIUSE
Il 30 e 31 maggio a Faenza (RA), presso Faventia Sales, sede dell' Università di Bologna, Via S.Giovanni Bosco 1 si terrà il 7° Convegno Internazionale dedicato alla tematica dell'alto potenziale cognitivo grazie ad una collaborazione tra Step-net ODV e CTS Gifted con IRSEF e BBRAINY®️ Iternational School. L'apertura dei lavori avrà luogo il 30 maggio alle alle ore 9.00. L'evento, di alto profilo scientifico e divulgativo, vedrà la presenza di esperti illustri a livello internazionale ed europeo. Maggiori dettagli sui relatori nel programma allegato. Il convegno è aperto a dirigenti scolastici, insegnanti, professionisti della salute, psicologi, pediatri, giornalisti e famiglie da tutta Italia. La partecipazione è gratuita. E' obbligatoria la registrazione al link di cui sotto. I posti sono limitati, in caso il numero degli iscritti superasse l'effettiva disponibilità, verrà aperta la lista d'attesa.
Maggiori informazioni
Visualizza il documento

SUMMER CAMP 2024SUMMER CAMP 2024
Finalmente ci siamo! Sta arrivando l'XI edizione del Summer camp! Quest'anno saremo in Umbria, nei pressi di Assisi dal 22 al 27 luglio. Il summer camp "La mente in movimento" è progettato per famiglie con bambini e ragazzi plusdotati dai 4 ai 18 anni. Il Summer Camp è pensato per la famiglia che può comprendere anche fratelli e sorelle non ad alto potenziale, che parteciperanno con gli altri bambini ai laboratori e alle attività. Un viaggio alla scoperta di se stessi, dei propri punti di forza in equilibrio tra mente e cuore. L'incontro tra arte, musica, scienza e sport. Gite fuori porta, momenti di svago, stare insieme e riconoscersi in altri pari. Un team di esperti, educatori e psicologi specializzati in plusdotazione. Il programma si distingue da altre esperienze, rivolte in prevalenza alle performance o ai tanenti in generale, a favore di un'esperienza globale che possa stimolare i bambini/ragazzi plusdotati a tutti i livelli, che possa coinvolgere la mente e il cuore e sviluppare le loro risorse. Per partecipare è necessario anzitutto effettuare la pre-iscrizione al sito dedicato (vedasi collegamento sotto); le domande verranno accolte in base al regolamento pubblicato che vi invitiamo a leggere con attenzione.
Maggiori informazioni

COMUNICATO CONGIUNTO IMPORTANTECOMUNICATO CONGIUNTO IMPORTANTE
Oggi in Commissione VII del Senato è stata calendarizzata la discussione del ddl 1041 da parte del Senatore Marti, da poco presentato, insieme al ddl 180 da parte del Senatore Zanettin , già presentato nella passata legislatura e che abbiamo divulgato in un convegno da noi organizzato a Firenze a Palazzo Vecchio il 13 aprile 2019 in merito agli studenti plusdotati, presenti l’On Zanettin e l’Avv. Maulucci. Condividiamo questo comunicato con le nostre osservazioni sul ddl 1041 rilevando le criticità a nostro avviso presenti nel ddl stesso, nello spirito di dare un contributo costruttivo alla determinazione di norme adeguate al riconoscimento, all’intercettazione dei reali bisogni e alla definizione dei diritti e dei percorsi formativi degli studenti plusdotati. Da molti anni ci impegniamo concretamente per questi obiettivi , chiediamo formalmente di approvare ed emanare le linee guida e di procedere alla discussione tenendo conto delle evidenze sotto indicate e ci rendiamo disponibili ad essere consultati e a dare il nostro contributo. Invitiamo tutta la comunità educante e professionale a collaborare e i genitori a darci supporto. Il ddl non riferisce del lavoro/impegno pregresso in merito alla tematica , che già dal 2013 è stato posto all’attenzione del Parlamento e del Ministero dell’Istruzione dal nostri ente Step-net ODV e dal 2015 anche con l’altro nostro ente CTS Gifted aps ( ente accreditato al MIM per la formazione), nonché alla disseminazione che ci ha visto organizzare più di 80 convegni in tutta Italia, 6 convegni scientifici internazionali con i massimi esperti, alla ricerca-azione, ai progetti dedicati che hanno contribuito alla ricerca scientifica con dati italiani, ad una ricerca durata due anni svolta dal nostro Ente e da UNICAT di Milano che a breve verrà pubblicata , al numero elevato di scuole e docenti formati in molte regioni d’Italia, alle azioni condivise con diversi UST e USR, oltre che al lavoro svolto con il tavolo tecnico istituito nel 2018 presso il MIM ( di cui facciamo parte) e che ha scritto le linee guida nazionali per il diritto allo studio e l’inclusione degli studenti plusdotati, pronte e revisionate per essere emanate e dare omogeneità di indirizzo nazionale. 1)Nella premessa viene utilizzato un linguaggio poco rigoroso e poco scientifico, come il tema serio e complesso richiede, le osservazioni poste non hanno un’evidenza scientifica e non sono supportate da una bibliografia che ne possa dare sostanza, così come invece è stato fatto nella stesura delle linee guida, i cui componenti hanno affrontato la tematica sia dal punto di vista di inquadramento teorico, di definizione e di individuazione dei soggetti plusdotati, di buone pratiche, di personalizzazione della azione formativa . Ad esempio: “Secondo le stime circa l’8 per cento degli studenti italiani ha un alto potenziale cognitivo. Si tratta di ragazzi con un quoziente intellettivo superiore alla media, a volte oltre 130 punti, i quali dimostrano capacità di apprendimento e curiosità intellettuale molto sviluppate.” Non c’è chiarezza sui dati statistici e indicato quanti in profilo di APC e quanti in profilo di Plusdtazione , affermazione approssimativa e poco descrittiva che cita il numero 130 senza un inquadramento preciso, che li descrive solo parzialmente nelle peculiarità. -all’inizio si cita che vengono definiti in maniera approssimativa “ piccoli geni” “Comunemente definiti « piccoli geni » secondo una definizione semplicistica e fuorviante “ Non c’è alcun riferimento né definizione nella letteratura scientifica a questo riguardo Successivamente lo stesso termine viene utilizzato nella premessa in modo contraddittorio “Il fatto di essere piccoli geni può rendere tali alunni particolari tanto quanto i ragazzi che hanno invece difficoltà caratteriali o di apprendimento.” In questa frase, inoltre viene fatto un paragone (che può generare miti e pregiudizi) tra i plusdotati e altri studenti , che non alcuna evidenza scientifica né di ricerca. Le difficoltà di apprendimento non scaturiscono dalla condizione di Plusdotazione; difficoltà caratteriali non è una definizione. Possono esserci studenti plusdotati con in commorbilità un disturbo dell’età evolutiva ( si chiama profilo di Doppia Eccezionalità) che ha un ‘incidenza solamente del circa 10-15 % sulla popolazione scolastica, stessa percentuale che si rileva nella popolazione media. Nessuna ricerca dimostra che i plusdotati, per questa caratteristiche che è su base genetica-biologica, hanno più probabilità di sviluppare un disturbo dell’età evolutiva di altri alunni. Si nasce plusdotati, non lo si diventa, così come ad es . si nasce con DSA, non lo si sviluppa a posteriori. -“ Se non adeguatamente seguiti e stimolati, tali alunni possono trovarsi in una condizione di solitudine e nascondere la propria intelligenza per essere considerati uguali agli altri o, addirittura, esprimere la propria curiosità con comportamenti iperattivi, dannosi per sé o per gli altri.” Anche in questo caso le affermazioni sono poco chiare e poco specifiche; in particolare non è corretto scrivere “comportamenti iperattivi” (o si è ADHD o no) e affermare che “possono essere dannosi per se o per gli altri” non ha evidenza scientifica ed è peraltro offensivo della dignità di questi studenti, oltre a definirli in modo errato alimentando miti e pregiudizi. - “Purtroppo, gli alunni con alto potenziale cognitivo non rientrano appieno nel campo di ap- plicazione delle citate norme “ In questa frase si afferma che “purtroppo” i plusdotati, per promuovere la loro inclusione, non sono stati inseriti nella legge 104 o nella legge 170. Tali leggi sono riferite a specifici profili di funzionamento e afferenti a disturbi diagnosticati che non sono assolutamente pertinenti con il profilo di Plusdotazione. E’ assolutamente scorretto e dannoso pensare di inserirli all’interno di queste norme. In tutto il mondo, compresa l’Europa, gli studenti plusdotati hanno un inquadramento normativo e di intervento specifico per le loro caratteristiche, non assimilabili ad altro. Infatti un grave problema che abbiamo constatato e che stiamo contrastando è proprio quello delle misdiagnosis che subiscono questi bambini/ragazzi. - “In particolare, si prevedono interventi finalizzati all’inclusione scolastica per promuovere, in un contesto emotivo-comportamentale ideale, “ Quale valore dare all’affermazione “contesto emotivo-comportamentale ideale”? Sembra si voglia sottendere che abbiano problematicità annesse alla condizione di Plusdotazione , cosa non vera. Se un bambino attiva comportamenti inadeguati, come dimostrano gli studi della Psicologia dell’Età evolutiva, questo spesso avviene per qualsiasi soggetto a causa dell’ambiente non adeguato o supportivo o dalle esperienze vissute , indipendentemente dal proprio profilo. Andando nella sostanza del DDL , avendo ormai in Italia attivato da molti anni progetti pilota, ricerche, progetti specifici sui territori italiani, esperienze, ricerca-azione, formazioni, stesura delle linee guida e tavolo tecnico istituito al Ministero, disseminato, attivato collaborazioni con enti e scuole, attivare una sperimentazione di soli tre anni che poi non indica il proseguio, pare ormai superato. Possiamo fornire una CV dettagliato e corposo a prova di ciò, oltre che ad una bibliografia scientifica di supporto. Inoltre ci sono atti del Parlamento italiano e del MIM che dimostrano che ormai è tempo di adeguarci alle indicazioni della Commissione Europea, approvando le linee guida per rendere sistema efficace e nazionale il riconoscimento di questi studenti. Inoltre non è chiaro e non esplicitato come venga rispettato il diritto di pari opportunità. -Come si svolgerebbe la sperimentazione? Quali scuole e di che ordine e grado sarebbero coinvolte? In quali regioni? Cosa avverrebbe dopo questi tre anni di sperimentazione? La definizione del Comitato scientifico? Esiste già un tavolo tecnico che ha lavorato alacremente e con competenza e che aspetta di veder riconosciuto l’impegno profuso a titolo gratuito per il benessere e il successo formativo di tali studenti. All’interno ci sono esperti , compreso noi, che potrebbero essere consultati. Cordiali saluti Dott.ssa Viviana Castelli Presidente Associazione Nazionale Step-net ODV -Vicepresidente CTS Gifted aps Dott.ssa Mariasole Zurleni Presidente CTS Gifted aps -Segretario Associazione Nazionale Step-net ODV Dott.ssa Anna Maria Roncoroni presidente associazione nazionale AISTAP E.T.S.

Benvenuto!

Step-Net è l'associazione ONLUS italiana di sviluppo, di supporto e di riferimento per il talento, le emozioni e la plusdotazione in Italia.

Crediamo che ogni individuo abbia il diritto di essere sostenuto nel suo percorso di crescita per poter esprimere al meglio le sue potenzialità, per offrire un importante contributo al miglioramento della nostra società, perchè i bambini e i ragazzi di cui ci occupiamo sono senz'altro dotati di alte capacità ma anche portatori di bisogni da accogliere e a cui rispondere.

Il futuro dei bambini e ragazzi gifted, parte da ognuno di noi.

Se siamo in tanti possiamo cambiare.

"...Essere genitore di un bambino dotato è un po' come vivere sulle montagne russe. A volte si sorride, a volte si resta senza fiato. A volte si ride, a volte si urla. A volte lo sguardo è pieno di meraviglia e di stupore, a volte si ` agghiacciati. A volte si è orgogliosi. A volte il percorso è così snervante che non si può fare altro che piangere..."

In libreria

Libro sulla plusdotazione: Ad alto potenziale. Storie di bambini plusdotati Il 30 Marzo 2017 è uscito in libreria e online il libro "Ad alto potenziale. Storie di bambini plusdotati". Non è un testo scientifico, bensì un libro di storie che racconta l'esperienza e i percorsi intrapresi di alcune famiglie con figli plusdotati. Per quanto riguarda gli aspetti scientifici della Plusdotazione (definizione, profili, potenzialità, risorse, fattori di rischio, modelli educativi...) ci si deve riferire, come è giusto che sia, alla comunità scientifica internazionale e nazionale, agli esperti che se ne occupano con competenza, citando, ove fosse necessario, riferimenti bibliografici. La posizione dell'Associazione Nazionale Step-net Onlus rispetto alla Plusdotazione è sempre stata chiara, coerente, trasparente. Il messaggio della nostra azione divulgativa e gli obiettivi, per altro esplicitati nello statuto, si evincono da più di 60 convegni organizzati in tutta Italia, di cui 3 internazionali, da interviste, incontri con insegnanti, dirigenti, genitori, eventi, progetti, attività, rapporti con le istituzioni locali e nazionali: la Plusdotazione è un dono, una risorsa; non è una malattia e la valutazione non è una diagnosi. La maggior parte dei bambini e dei ragazzi plusdotati non evidenzia disagi e ha le risorse per poter intraprendere serenamente il proprio percorso di crescita. E' però un dovere morale, in virtù dell'identità di onlus, per il grande fondamento etico che sostiene le attività, in riferimento alla mission statutaria dell'Associazione Step-net, dare voce ed occuparsi di tutti i bambini plusdotati e delle loro famiglie, anche di quelli che si trovano in disagio. L'Associazione Step-net si è da sempre posta super partes e connotata come una rete tra le famiglie, la scuola, gli esperti della salute, il territorio, le istituzioni. Si è sempre messa a disposizione per promuovere e realizzare collaborazioni con le scuole, centri della salute, enti pubblici e privati, fondazioni, associazioni con il principale obiettivo del raggiungimento del BENESSERE dei bambini e ragazzi pludotati e delle loro famiglie.

eventi e notizie

07/06/2024
AUTOMAZIONE? - Ragazzi/e Gifted età 9 -12 anni - a Milano
A settembre il 10 e il 17 h 17.00/18.30 Sì hai capito bene...un nuovo laboratorio con Cobot (robot antropomorfo). Il movimento, il gesto, l’azione noi e il robot, percorso laboratoriale di due incontri con Rossella Cerioli e Massimo Troiano

07/04/2024
INCONTRO del 14 Aprile 2024 presso Norma (LT) per soci e non soci
Visiteremo il sito archeologico di Norba(Norma antica). Ci ritroveremo alle 10.30 presso il parcheggio posto prima dell'entrata al sito. Al termine della visita, chi avrà piacere si fermerà per un lunch nel paesino di Norma piccolo borgo della provincia di Latina. Oltre alla Referente Stepnet per il Lazio Emanuela Rossetti, incontrerete anche la docente Filomena Volpe membro del comitato scuola e responsabile del progetto "Adotta un insegnante". Per segnalare la partecipazione è sufficiente scrivere a lazio@stepnet.org indicando il numero dei partecipanti Vi aspettiamo numerosi. Di seguito le indicazioni per arrivare da Roma
Maggiori informazioni

FANTASIA DI RODARI BERGAMO 2/3/2428/02/2024
FANTASIA DI RODARI BERGAMO 2/3/24
Per bambini/e Gifted alle 15.00 c/o CENTRO STUDI SUPERIORI, SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO Leonardo Da Vinci via G.B. Moroni 255 Bergamo, un laboratorio di teatro tenuto dalle professioniste Maria e Federika Brivio, dal titolo "Fantasia di Rodari". Per informazioni scrivere a lombardia.eventi@stepnet.org Maggiori informazioni Allegato
Maggiori informazioni
Visualizza il documento

news sedi locali

Lombardia

A MILANO I LEM DI ROBY E MANU07/01/2024
A MILANO I LEM DI ROBY E MANU
4 febbraio – 3 marzo – 7 aprile – 5 maggio H 15.30/17.30 sono le nuove date dei LEM tenuti dagli animatori scientifici Roberta Barzaghi e Emanuele Brevelieri. DA NON PERDERE...
Maggiori informazioni

001002003004005006007008